IL CENTRO STORICO
E GLI ANTICHI RIONI

 

 

Il paese aveva un aspetto antico sino a pochi decenni fa, con le sue case legate assieme dai grandi ballatoi di castagno che caratterizzavano i vicinati, i muri di pietra scistosa, i colori degli intonaci che sembravano richiamare la terra e il cielo. Queste caratteristiche sono documentate in uno studio sull'abitato compiuto oltre una ventina di anni fa da Maria Luisa Lallai, ricercatrice dell’Istituto di Architettura presso la Facoltà d'Ingegneria di Cagliari, nel quale si evidenziava la continuità tra la superficie costruita e il suolo che si realizza nell'uso della pietra a scaglie come materiale da costruzione e nella forma e nel colore attribuito alle facciate attraverso l'uso dell'argilla quale rivestimento delle stesse, risultando come unici elementi emergenti nel colore i riquadri celesti posti a cornice di porte e finestre. Della Tonara antica restano ormai rari frammenti, come la vecchia casa Porru, dove una volta c'era anche la prigione. A Toneri i muri sbiaditi delle case antiche, coi vecchi balconi e le comici di legno intagliato traforato, danno un senso di desolazione e solitudine ma anche di fascino e suggestione.Più in basso, a ovest del vallone del Rio Pitzirimasa, sorge Teliseri (che significa luogo solitario) in mezzo al boschi, a ottocentocinquanta metri sul livello del mare. Questo rione è il più caratteristico, ed è quello che conserva più peculiarità, anche per la sua bizzarra posizione geografica rispetto al resto del paese. 

                     

                                            per contattarci: corofem@hotmail.com