CENTRO STORICO E VECCHIE CASE DI TONARA

 

Tonara, sino a pochi decenni fa, aveva un aspetto antico, con le sue case legate assieme dai grandi ballatoi di castagno che caratterizzavano i vicinati, i muri di pietra scistosa, i colori degli intonaci che sembravano richiamare la terra e il cielo, la lunga sequenza di tetti rossi modulata sul crinale verde della montagna.

Tutte queste caratteristiche sono documentate in uno studio sull'abitato compiuto oltre una ventina di anni fa da Maria Luisa Lallai, ricercatrice dell’Istituto di Architettura presso la Facoltà d'Ingegneria di Cagliari, nel quale si evidenziava la continuità tra la superficie costruita e il suolo che si realizza nell'uso della pietra a scaglie come materiale da costruzione e nella forma e nel colore attribuito alle facciate attraverso l'uso dell'argilla quale rivestimento delle stesse, risultando come unici elementi emergenti nel colore i riquadri celesti posti a cornice di porte e finestre.

Della Tonara antica restano ormai rari frammenti, come la vecchia casa Porru, dove una volta c'era anche la prigione e come la bellissima casa Pulix, ad Arasulè, di proprietà delle signorine Pulix, figlie del vecchio segretario comunale ed imparentate con il celebre poeta Peppinu Mereu. Alla più piccola di essa, Lia Pulix Scano, è dedicata la lirica Galusè, conosciuta perfino fuori dei confini dellIsola.

La casa Pulix, sita ad Arasulè, nel cuore del centro storico di Tonara, tra la Via Garibaldi e la Via Spano, è una grandiosa costruzione che ricalca i moduli tradizionali della casa padronale e di quella tipica di montagna, con tutti gli ambienti della vita familiare ed i vari locali destinati alle lavorazioni artigiane ed alle produzioni domestiche.

Tonara, infatti,  è un paese di montagna costituito da quattro principali nuclei abitati: i tre antichi rioni di Toneri, Teliseri ed Arasulè, tutti costruiti a ridosso della montagna ed il quartiere di Su Pranu sorto solo recentemente in una zona pianeggiante intorno alla strada statale per la necessità, ormai evidente, di poter disporre di case e locali più ampi e funzionali rispetto alle moderne esigenze abitative e produttive.

Il centro storico di Tonara, dove ancora esistono le antiche case del paese, si trova quindi sul pendio della montagna e la forma delle case e delle strade, l’ampiezza delle abitazioni, l’utilizzo degli spazi di uso pubblico ed anche l’uso dei materiali, non potevano non essere condizionati dalla morfologia accidentata del suolo e dall’altimetria.

                                                                                     

per contattarci: corofem@hotmail.com